Gare con cavalli di legno? In Finlandia, sono un vero sport

Salto ad ostacoli a cavallo? Nulla di nuovo, direte voi. A meno che il cavallo non sia in realtà un bastone di legno con una testa di peluche ad una delle estremità. Questo curioso sport ha anche un proprio campionato in Finlandia.

I cavalli di legno sono probabilmente uno dei giocattoli più antichi: i bambini possono andare a cavallo del bastone immaginando che sia un nobile destriero, lasciando andare la fantasia a briglie sciolte.

Ma quello che nel resto del mondo è un gioco per bambini piccoli, in Finlandia è uno sport competitivo, con appassionati (specie giovani ragazze) che si allenano per molte ore alla settimana per poi partecipare a gare dove viene giudicata la postura, la camminata ed ovviamente i salti.

Questo improbabile sport ha un certo seguito in Finlandia da circa una decina d’anni, ma è solo da pochi mesi che ha avuto notorietà internazionale, dopo che la regista Selma Vilhunen ha scoperto l’esistenza di questo sport ed ha deciso di dedicargli un breve film, intitolato “Hobbyhorsing Revolution”, che ha anche una sua pagina Instagram dedicata.

 

 

Il film-documentario presenta il mondo di queste gare e gli appassionati, ma anche le difficoltà che questi si trovano affrontare di fronte a chi li prende in giro sostenendo che lo sport da loro amato “è la cosa più stupida del mondo”, cosa che spingerebbe molti dei 10.000 appassionati stimati in Finlandia a non pubblicizzare troppo la loro passione.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani informato registrandoti alla nostra newsletter!

Commenti

Devi aver fatto l'accesso per inserire un commento.

Articoli collegati
L'autore